Apostolo Zeno - Andrea Cornaro - 1725-8-18

From Fina Wiki


Apostolo Zeno - Andrea Cornaro - 1725-8-18
FINA IDUnique ID of the page  6711
InstitutionName of Institution.
InventoryInventory number.
AuthorAuthor of the document. Apostolo Zeno
RecipientRecipient of the correspondence. Andrea Cornaro
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . August 18, 1725
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Vienna 48° 12' 30.06" N, 16° 22' 21.00" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Camillo Silvestri, Carlo Silvestri, Girolamo Lioni
LiteratureReference to literature. Zeno 1752, vol. 2, lettre n° 191, p. 381-3821, Zeno 1785, vol. 4, lettre n° 657, p. 50-512, Tomassoni 20213
KeywordNumismatic Keywords  roman republican, collection numbers, coin price, collection price, roman, drusus, germanicus, agrippina, domitia, marciana, matidia, paulina, sabina, didia clara, pescennius, forgeries, catalogue, gordianus
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia https://archive.org/details/lettere00zenogoog/page/n61/mode/2up
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

Lettre du 18 août 1725 (de Vienne): "Ringrazio voi e ‘l Cav. Lioni del Catalogo delle medaglie d’argento del Museo Silvestri. Confesso che vi sono molte teste assai rare, e molti singolari rovescj : parlo delle Imperatorie : poichè nelle Consolari presentemente ancora non applico. Ma siccome io le tengo quasi tutte, così per sei, ovvero otto teste che mi mancano, e per 50. o 60. rovescj, che non tengo, non mi sento in disposizione di spendere presso a tre milia fiorini : sicchè ne lascerò il piacer dell’acquisto a chi ne sia più di me in desiderio, o in bisogno. Le teste, che per me occorrerebbe di avere, e che mi mancano in argento, sono le seguenti, Druso, Germanico, Agrippina minore, Domizia, Marciana, Matidia, Paulina, e Sabina Tranquillina. Oltre a queste del Catalogo, mi mancano Bruto, l’altro Druso, Antonia, Manlia Scantilla, e Didia Clara. Le altre tutte, e in particolare Domitilla, Pescennio, Cornelia Supera, le tengo, le quali mancano in detto Catalogo. Al Sig. Conte Silvestri non torna a conto di rompere la sua serie, che per altro non è compiuta : ma se farlo volesse, io ne sceglierei cento medaglie, e le pagherei puntualmente a prezzo onesto, secondo che ne convenissimo insieme. Tutto ciò vi sia detto, per poter dare qualche risposta sopra di questo al Sig. Cavalier Lioni. Quello che ora vi aggiungo, taceteglielo : ed è, che ho dubbio che molte delle migliori medaglie marcate nel Catalogo sieno false, o sospette. Per esempio, quando mai si è veduto un Gordiano Africano col solo titolo di Cesare, e coi vasi pontificali, senza che egli avesse il titolo di Imperadore ? Gordiano Cesare è il terzo Gordiano, il quale non ebbe mai su le medaglie il cognome di Africano. Ve ne darei qualche altro esempio ; ma mi trovo assai stanco, onde passo alla fine della lettera" (Zeno 1752, vol. 2, lettre n° 191, p. 381-382; Zeno 1785, vol. 4, lettre n° 657, p. 50-51; Tomassoni 2021).

RemarksRemarks regarding the annotation. (it)

Il conte Silvestri (famiglia di Rovigo) menzionato nella lettera è da riferirsi a Carlo (1681-1754). La collezione di medaglie (cioè monete) era stata raccolta già dal padre Camillo (1645-1719). (it)

References

  1. ^  Zeno, Apostolo (1752), M. Forcellini (ed.), Lettere di Apostolo Zeno, Cittadino Veneziano, Istorico e Poeta Cesareo, prima edizione, 3 volumi, Venice.
  2. ^  Zeno, Apostolo. 1785. Lettere di Apostolo Zeno cittadino veneziano istorico e poeta cesareo nelle quali si contengono molte notizie attenenti all’istoria letteraria de’ suoi tempi, e si ragiona di libri, d’iscrizioni, di medaglie, e d’ogni genere d’erudita antichità. Seconda edizione in cui le lettere già stampate si emendano, e molte inedite se ne pubblicano [edited by Jacopo Morelli]. 6 vols. Venice: Francesco Sansoni.
  3. ^  Tomassoni, Roberto (2021), La collezione numismatica di Apostolo Zeno, PhD, Venice.