Apostolo Zeno - Antonio Magliabecchi - 1702-1-21

From Fina Wiki


Apostolo Zeno - Antonio Magliabecchi - 1702-1-21
FINA IDUnique ID of the page  6744
InstitutionName of Institution.
InventoryInventory number.
AuthorAuthor of the document. Apostolo Zeno
RecipientRecipient of the correspondence. Antonio Magliabecchi
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . January 21, 1702
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Venice 45° 26' 13.88" N, 12° 20' 4.52" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Lorenzo Patarol
LiteratureReference to literature. Patarol 17021, Zeno 1752, lettre n° 65, p. 130-1312, Zeno 1785, vol. I, Lett. 65, p. 130-1313, Tomassoni 2021, p. 26, note 424
KeywordNumismatic Keywords  unpublished book
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 21 jan. 1701 (de Venise) : à propos des projets du vénitien Lorenzo Patarol : « Il Sig. Lorenzo Patarol nobilissimo Cittadino Veneziano, Signore ricchissimo, e nipote del Cancellier grande Businello, ha aggiunto a queste qualità quella ancora d’una eccellente letteratura. Sta in punto per pubblicare molto opere, come sono i Panegirici degli antichi con la sua versione, e sue dottissime note, l’Antilogia alle Declamazioni di Quintiliano, ed altro. La più prossima pero alla stampa è una serie ordinata, diligente e copiosa più di quanti l’hanno sinor pubblicata, de’Cesari, Imperatori d’Oriente e Occidente, Imperatrici, Tiranni, e della loro famiglia. A questio io l’ho consigliato di aggiugnere l’effigie loro al naturale tratte da un ricordo Museo di medaglie, e di antichità che presso di lui si conserva, e delle quali egli ha non piccola intelligenza. Alcuni l’hanno sconfortato da questa mia insinuazione; ond’egli (…) per mio mezzo la prega di parteciparmi ciò che ne senta sopra di ciò; e di tanto anch’io la supplico, perché quel dignissimo Signore ne rimanga servito, assicurandola che il favore difficilmente può cadere in persona più meritevole » (Zeno 1752, lettre n° 65, p. 130-131; Zeno 1785, vol. I, Lett. 65, p. 130-131; Tomassoni 2021, p. 26, note 42).

References

  1. ^  Patarol, Lorenzo (1702), Series Augustorum, Augustarum, Caesarum, et tyrannorum omnium, tam in oriente, quàm in occidente, a C. J. Caesare ad Carolum VI, Venice
  2. ^  Zeno, Apostolo (1752), Lettere di Apostolo Zeno cittadino veneziano istorico e poeta cesareo. II, Venice.
  3. ^  Zeno, Apostolo. 1785. Lettere di Apostolo Zeno cittadino veneziano istorico e poeta cesareo nelle quali si contengono molte notizie attenenti all’istoria letteraria de’ suoi tempi, e si ragiona di libri, d’iscrizioni, di medaglie, e d’ogni genere d’erudita antichità. Seconda edizione in cui le lettere già stampate si emendano, e molte inedite se ne pubblicano [edited by Jacopo Morelli]. 6 vols. Venice: Francesco Sansoni.
  4. ^  Tomassoni, Roberto (2021), La collezione numismatica di Apostolo Zeno, PhD, Venice.