Apostolo Zeno - Gian Domenico Bertoli -

From Fina Wiki


Apostolo Zeno - Gian Domenico Bertoli -
FINA IDUnique ID of the page  6690
InstitutionName of Institution.
InventoryInventory number.
AuthorAuthor of the document. Apostolo Zeno
RecipientRecipient of the correspondence. Gian Domenico Bertoli
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year .
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution.
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Siwart Haverkamp, Sebastiano Erizzo
LiteratureReference to literature. Erizzo 15711, Haverkamp 17222, Zeno 1785, letre n° 879, p. 124-1263
KeywordNumismatic Keywords  casted coins, contorniates, kroton, collection numbers, roman, belisarius, charioteer, games
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre sans date : « Ho esaminato l’impronto della medaglia che V. S. Illma mi ha trasmesso. Ella è per l’appunto una di quelle che ora communemente si chiamano contornate, dal contorno incavato, che hanno nel loro giro, e che un tempo si dicevano crotoniate perchè si credevano battute nella città di Crotone : la qual opinione oggidi non ha chi la siegua. Di simile medaglie contorniate abbondano i gabinetti ; e queste ancora sebbene per lo più rozze, e di cattivo metallo e disegno, hanno con tutto cio il loro pregio. Nel mio studio ne conto più di quaranta, alcune delle quali non sono state vedute dall’Avercampo, letterato vivente in Olanda, che sopra si fatte medaglie ha pubbicato non molti anni sono un mezzanamente buon libro. La rozzezza della loro fabbrica le da a credere battute ne’tempi del basso imperio, cioè nel secolo costantiniano, e nel susseguente, e alcuna se ne ritrova anche col nome di Belisario, che visse sotto Giustiniano I. e questa è la meno antica di quante io n’abbia vedute. Esse per lo più rappresentano cose appartenenti agli spectacoli, e ai giuochi anfiteatrali, o teatrali ; onde vi si vedono circhi, obelischi, carrette, cavalli, abbatimenti di gladiatori, organi idraulici, ec. Portano le immagini degli imperatori, che più si sono dilettati di si fatti spectacoli ; e inoltre vi si rappresentano l’effigie di uomini per lettere, o per armi eccelenti, come di Omero, di Orazio, di Apuleio, di Sallustio, di Aezio, di Belisario, ec. Quella di V. S. Illma è assai curiosa. L’Avercampo sopraccitato non l’ha riposta nel suo libro, e a me non sovviene di averla in alcun museo, o in alcun antiquario osservata. Si è apposto a vero il sentimento di lei, in credere che sia un auriga i giovane ne diritto di essa con un ramo di palma nella destra, e una sferza nella sinistra, stante in pie di fra due vasi di palme. L’epigrafe parmi che si abbia a legger cosi : TOBAX NIKA, cio Tobac Vince, o Vincas : formola solita trovarsi nelle leggene delle medaglie contorniate, come PANNONI NIKA, EUTIMI NIKA e in alcune VINCAS. Ne le dia fastidio quel nome barbato di TOBAX dato dall’auriga, poichè se osservata i nomi, che hanno i carretieri in tali medaglie riferite dall’Erizzo a. c. 103, 104 della Dichiarazione delle medaglie antiche, e dizione quarta, ve ne vedra similmente di strani, come Minophanes, Folobacus, Olympiodoxilos ec. Qanto al rovescio tutto mi riesce assai strano e nuovo : l’abito donnesco della figura che vi si scorge, ricamato di palme, o sia allori, i due istromenti consimili, che tiene nelle mani, e la leggenda all’intorno, la quale par che dica MAKANII MUSA ; sicchè quella figura potrebbe essere, che rappresentasse la Musa di un poeta per nome Macanio, forse lodatore dell’auriga Tobac : nel qual caso potrebbe essere, che que’ due strumenti sieno due strumenti musicali. Ma questo sono da me uscite su la simplice conghiettura, e forse un giorno mi verrà per mente qualche cosa, che più di questa sia degan della sua approvazione. La medaglia per altro non ha che fare con le superstizioni de’Basilidiani » (Zeno 1785, letre n° 879, p. 124-126).

References

  1. ^  Erizzo, Sebastiano (1571), Discorso di M. Sebastiano Erizzo sopra le medaglie de gli antichi: con la Dichiaratione delle monete consulari, & delle medaglie de gli imperadori romani : nella quale si contiene una piena & varia cognitione dell'istoria di quei tempi di nuovo in questa terza editione ristampato, Vinegia.
  2. ^  Haverkamp, Siwart 1722. Dissertationes de Alexandri Magni Numismate. Leiden.
  3. ^  Zeno, Apostolo. 1785. Lettere di Apostolo Zeno cittadino veneziano istorico e poeta cesareo nelle quali si contengono molte notizie attenenti all’istoria letteraria de’ suoi tempi, e si ragiona di libri, d’iscrizioni, di medaglie, e d’ogni genere d’erudita antichità. Seconda edizione in cui le lettere già stampate si emendano, e molte inedite se ne pubblicano [edited by Jacopo Morelli]. 6 vols. Venice: Francesco Sansoni.