The FINA wiki is currently being maintained. You can safely read all content, but please don't edit anything here!

Apostolo Zeno - Gian Domenico Bertoli - 1728-10-27

From Fina Wiki


Apostolo Zeno - Gian Domenico Bertoli - 1728-10-27
FINA IDUnique ID of the page  10882
InstitutionName of Institution. Florence, Biblioteca Medicea Laurenziana
InventoryInventory number. Fondo Ashburnham, Ms. 1788, lettre n° 557, cc. 262r-v
AuthorAuthor of the document. Apostolo Zeno
RecipientRecipient of the correspondence. Gian Domenico Bertoli
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . October 27, 1728
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Vienna 48° 12' 30.06" N, 16° 22' 21.00" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Bernardo Sterbini, Anselmo Maria Banduri, Charles-César Baudelot de Dairval, Jean Foy-Vaillant, Charles Patin
LiteratureReference to literature. Patin 16751, Baudelot de Dairval 1693 vol. 12, Baudelot de Dairval 1693 vol. 23, Foy-Vaillant 16974, Banduri 17195, Tomassoni 20216
KeywordNumismatic Keywords  book price, domitianus, roman
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

Lettre du 27 octobre 1728 (de Vienne): “Nel mio passaggio per cotesta parte era mio desiderio, e mia risoluzione di venir a visitare, e abbracciare VS. Illma in sua casa ; ma con mio rincrescimento mi è convenuto mutar pensiero, costretto ad essere in Venezia prima di quello ch’io aveva deliberato. Quello che per mia disavventura non si è fatto questa volta, si farà un’altra, e forse avanti il mio ritorno in Germania, che, se altro non succede, non seguirà che nel Giugno dell’anno venturo. (…) Non so per qual causa il sig. Daniello Antonio suo dignissimo fratello non le abbia recati con la sua venuta oltre all’orologio di argento, che ha ricevuto, anche i libri, e ‘l rimanente delle medaglie di sua ragione, delle quali non ho potuto far esito ; mentre già molti, e molti mesi il tutto avea consegnato al sig. Lodovico par suo fratello, al quale fermatogli gran tempo in Gratz, non era molto difficile il farle pervenire ogni cosa. Comunque si sia, egli è ormai tempo, che da me, poiché da esso non ne ha avuta la nota lasciatagli, le sia significato il mio debito, e ‘l mio puntual pagamento. Lo vedrà notato qui sotto. Le medaglie che ho scelte per me, ovvero per altri, sono state apprezzate, come qui sotto, sempre col parere e stima del Sig. Abate Sterbini, giusta la di lei commissione. Per gl’idoli dati al sig. Barone Scott, il quale ne ha voluto per soprappiù quella testa di Serapide in bronzo, e un altro picciolo, di cui ora non mi sovviene, già n’ebbi da lei il previo consenso per dieci ungheri. Eccole il tutto in ristretto Debito Per li quattro idoli ungheri dieci fanno fiorini 41. 30 Per le medaglie, delle quali già le ho trasmessa la nota f. 25. Per altre otto medaglie, prese dal Baron Scott f. 10. Per la medaglia di Domiziano in oro f. 16. Somma f. 92. 30 Credito Per un Orologio d’argento co’ suoi finimenti f. 61. Baudelot. Utilité des Voyages 2. voll. legati in uno f. 4. 70 Vaillant. de Coloniis. Paris fol. 2. voll. in un tomo legati f. 18 Bandurii. Biblioth. nummaria aucta a Fabritio. 4° f. 2. 30 Patinus in Svetonium. Basil. 4°. f. 8. Somma f. 94 Tutti i suddetti libri sono assai propriamente legati, e credo che di tutto ella ne rimarrà soddisfatta. Il sig. Lodovico è ora, a mio credere, in Vienna, dove non so quanto è sia per fermarsi. O glieli porterà al suo ritorno insieme con le medaglie rimaste, o ella potrà scrivergli, acciocché glieli indirizzi costì” (Florence, BmLFA, Ms. 1788, lettre n° 557, cc. 262r-v; Tomassoni 2021).

References

  1. ^  Patin, Charles (1675), Suetonius. Opera quae exstant. Carolus Patinus notis and numismatibus illustravit suisque sumptibus edidit, Basel
  2. ^  Baudelot de Dairval, Charles-César (1693), L’utilité des voyages, qui concerne la connoissance des médailles, inscriptions, statues, dieux lares, etc., & autres choses remarquables. Et l’avantage que la recherche de toutes ces Antiquitez procure aux Sçavans. Avec un Memoire de quelques Observations generales qu’on peut faire pour ne pas voyager inutilement, tome premier, chez Pierre Auboüin, Pierre Emery, & Charles Clousier, Paris.
  3. ^  Baudelot de Dairval, Charles-César (1693), L’utilité des voyages, qui concerne la connoissance des médailles, inscriptions, statues, dieux lares, etc., & autres choses remarquables. Et l’avantage que la recherche de toutes ces Antiquitez procure aux Sçavans. Avec un Memoire de quelques Observations generales qu’on peut faire pour ne pas voyager inutilement, tome second, chez Pierre Auboüin, Pierre Emery, & Charles Clousier, Paris.
  4. ^  Foy-Vaillant, Jean (1697), Numismata ærea imperatorum augustarum, et cæsarum, in coloniis, municipiis, et urbibus jure latio donatis, ex omni modulo percussa. Auctore Jo. Foy-Vaillant bellovaco, doct(ore) med(ico) & seren(issimi) ducis Cenomensium antiquario, à Paris, chez Daniel Hortemels, au frais de l'auteur
  5. ^  Banduri, Anselmo Maria (1719), Bibliotheca nummaria, sive auctorum qui de re nummaria scripserunt. In NOMIΣMATOΦIΛΩN gratiam cum notulis et indicibus recusa, curante Jo. Alberto Fabricio, apud C. Liebezeit et T. C. Felginer, Hamburgi.
  6. ^  Tomassoni, Roberto (2021), La collezione numismatica di Apostolo Zeno, PhD, Venice.