Apostolo Zeno - Gian Francesco Baldini - 1734-8-24

From Fina Wiki


Apostolo Zeno - Gian Francesco Baldini - 1734-8-24
FINA IDUnique ID of the page  6663
InstitutionName of Institution.
InventoryInventory number.
AuthorAuthor of the document. Apostolo Zeno
RecipientRecipient of the correspondence. Gian Francesco Baldini
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . August 24, 1734
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Venice 45° 26' 13.88" N, 12° 20' 4.52" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Giusto Fontanini, Ludwig Debiel, Carlo Granelli, Jean Foy-Vaillant, Erasmus Frölich, Alessandro Gregorio Capponi, Francesco Cameli, Vincencio Juan de Lastanosa
LiteratureReference to literature. Lastanosa 16451, Debiel 17232, Debiel - Frölich 17343, Zeno 1785, lettre n° 848, p. 43-454, Tomassoni 2021, p. 64-65, note 206, p. 167, note 5905
KeywordNumismatic Keywords  book, roman provincial, collection, roman, caligula
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 24 août 1734 (de Venise) : « Ho avuto occasione di spedire alcuni libricciuoli a Mons. Fontanini. Mi sono servito della medesima per far tenere a V. P. Rma quello che porta il titolo Utilitas rei nummariae veteris, stampato in Vienna col nome del P. Lodovico Debiel, ma che puo dirsi opera del P. Carlo Granelli, Milanese, della Compagnia di Gesù, confessore della vedova imperatrice Amalia ; nel ricco museo della quale si conservano le LI medaglie battute nelle colonie romane e non mentovate dal Vaillant, che fanno il sogetto principale dell’opera. Ella è distesa con molta saviezza, e fa conoscere quanto vaglia l’autore in simile materie. Si compiacerà V. P. Rma di gradire si poca cosa in testimonianza de miei molti doveri. Il medesimo P. Granelli ha pubblicato senza apporvi il suo nome, ma quello del P. Erasmo Froelich, un altro libro di alquanto maggior mole, col seguente titolo : Appendicula ad numos Augustorum & Caesarum, ab urbibus graece loquentibus cusos, quos Cl. Vaillantius collegerat, continuata, e cimelio Vindobonensi cujusdam e S. J. Vienna 1734. 8°. Vi si dà l’intaglio, et la spiegazione di più di CCLX medaglie greche non riportate dal Vaillant. Anche per due esemplari di questo ho gia scritto a Vienna, e capitandomi, uno di essi sara per lei, che sapra rendermi buon testimonio se giustamente queste operette io commendi. L’autore è mio buon amico, e pochi galantuomini a lui simili ho praticari in Germania. Se tutti i posseditori di musei seguissero il di lui esempio, potrebbesi comodamente ampliar di molto la conoscenza delle cose numismatiche. Rispondendo ora alla sua lettera dei 31 el passato, le rendo nuove grazie delle diligenze da lei praticate per procurarmi da cotesto Sig. Marchese Capponi le desiderate notizie intorno Muzio di Capodistria. Quanto à Monsig. Fontanini, egli non meno di gentilezza, che di erudizione fornito, me ne ha somministrate di bellissime, ed in gran copia. A lei non manacano frequenti incontri di far costi nuovi acquisti di rare e pregevolissime medaglie ; ma cio di rio non posso che in queste parti a me avenga, dove se n’è secca la semente, e perduta la miniera, che n’era pochi nni sono abondante, il che me ne ha fatto quasi perder il gusto, talchè in un mese apro appena i miei armadi una volta per visitarle. Il Caligula d’argento, greco con la statua d’Augusto fra 7 stelle è bellissima medaglia, e sta anche nella mia stanza ; siccome pure io ci tengo i due libri dell’Lastanosa, e del Cameli, da me ritrovati con non poca difficoltà, e il primo massimamente. » (1785, lettre n° 848, p. 43-45; Tomassoni 2021, p. 64-65, note 206, p. 167, note 590).

References

  1. ^  Lastanosa, Vincencio Juan de (1645), Museo de las medallas desconocidas espanolas, Huesca, Impresso en Huesca : por Iuan Nogues, [28], p. 1-20 , h. 21-52 , p. 53-221, h. 222-224 , [14] p. : il. ; 4º
  2. ^  Debiel, Ludwig (1723), Utilitas rei nummariae veteris, accedit appendicula ad numos coloniarum, per D. Vaillant editos, cum fig. Vienna, in-8°
  3. ^  Debiel, Ludwig and Ersmus Frölich (1734), Appendicula ad numos Augustorum & Caesarum, ab urbibus graece loquentibus cusos, quos Cl. Vaillantius collegerat, continuata, e cimelio Vindobonensi cujusdam e S. J., Vienna, 8°
  4. ^  Zeno, Apostolo. 1785. Lettere di Apostolo Zeno cittadino veneziano istorico e poeta cesareo nelle quali si contengono molte notizie attenenti all’istoria letteraria de’ suoi tempi, e si ragiona di libri, d’iscrizioni, di medaglie, e d’ogni genere d’erudita antichità. Seconda edizione in cui le lettere già stampate si emendano, e molte inedite se ne pubblicano [edited by Jacopo Morelli]. 6 vols. Venice: Francesco Sansoni.
  5. ^  Tomassoni, Roberto (2021), La collezione numismatica di Apostolo Zeno, PhD, Venice.