Enrico Noris - Francesco Mezzabarba Birago - 1689-3-8

From Fina Wiki


Enrico Noris - Francesco Mezzabarba Birago - 1689-3-8
FINA IDUnique ID of the page  11033
InstitutionName of Institution.
InventoryInventory number.
AuthorAuthor of the document. Enrico Noris
RecipientRecipient of the correspondence. Francesco Mezzabarba Birago
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . March 8, 1689
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Florence 43° 46' 11.53" N, 11° 15' 20.09" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Cosimo III de' Medici, Sebastiano Bianchi
LiteratureReference to literature. Noris 16911, Noris 1741, lettre CXXXI, col. 292-2932
KeywordNumismatic Keywords  book production, publisher, palestine, roman provincial, elagabalus, vespasianus, coin cabinet (medici), coin cabinet (managing)
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 8 mars 1689 (de Florence) : « Il Gran Duca non ha voluto che io vadi altrove a stampare il mio libro de Epochi, onde qui non ne ho fin'ora stampati che due fogli, ed io compongo le parole Greche, perchè li lavoranti non conoscono li caratteri Greci, e devo correre spesso alla Stamparia assai lontana con fatica e noia incredibile. La ringrazio di quello mi scrive di Napoli di Palestina, quale non fu fatta colonia che da Elagabalo, e l'Epoca si principiò nell'anno secondo di Vespasiano, e ne stampo 5 o 6 medaglie, fra le quali una Medicea bellissima di prima grandezza. Ora le medaglie tutte di S. A.S. sono ripete in 6 scrigni, sotto la custodia del Bianchi, che in Milano la riveri » (Noris 1741, lettre CXXXI, col. 292-293).

References

  1. ^  Noris, Enrico (1691), Annus et epochae syromacedonum: expositae in vetustis urbium Syriae nummis praesertim Mediceis expositae, Florence
  2. ^  Noris, Enrico (1741), Istoria delle investiture delle dignità ecclesiastiche, scritta dal padre Enrico Noris poi cardinale di santachiesa contra Luigi Maimburgo con dugento, e quatro lettere parimente non più stampate del medesimo autore in materie erudite, in Id., Opera Omnia, V, Mantova: A spese di Gio. Alberto Tumarmani.