Ernesto de' Haver - Antonio Francesco Gori - 1752-3-18

From Fina Wiki


Ernesto de' Haver - Antonio Francesco Gori - 1752-3-18
FINA IDUnique ID of the page  6361
InstitutionName of Institution. Florence, Biblioteca Marucelliana
InventoryInventory number. BVII, 17, f° 103r-v – online
AuthorAuthor of the document. Ernesto de' Haver
RecipientRecipient of the correspondence. Antonio Francesco Gori
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . March 18, 1752
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Milan 45° 28' 0.48" N, 9° 11' 25.80" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Erasmus Frölich, Francesco Mezzabarba Birago
LiteratureReference to literature. Mezzabarba Birago 16831, Frölich 17542
KeywordNumismatic Keywords  coin price, unpublished book, roman, monetary policy, book, persian, parthian, greek, catalogue, domitianus, drawing
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 18 mars 1752 (de Milan): “Non dubito che V.S. Ill.ma avrà già avuto il risoconto del Sig.re Piombanti della consegna al medesimo da me fatta dl libretto trasmessomi per tale effetto. Ciò presupposto passo ad accusarle la stimatissima sua de 13 andante, ed a renderle distinte grazie dell’incomodo per me presosi nella ricercha delle medaglie propostemi. Io ben volentieri le aquisterò sborsandone per ogn’una un grosso, o sia mezzo Paolo, e pensavo con questo ordinario inviarle un poco di denaro a tale effetto, se non fosse stato tanto vicino l’arrivo del corriere portatore di detta sua lettera, alla partenza di quello, che secco porta la presente; Non eseguisco tal pensiero, perché manca il tempo di farne prendere la cambiale, spero però che ciò non ne impedirà il contratto, tanto più che non dimando respiro di tempi pel pagamento, ma bensì subito che informato sarò da V.S. Ill.ma del numero positivo delle medaglie e se le sarà riescito di aquistarle mediante un groppo per cadauna io le trasmetterò senza induggio l’intiero importo. L’oggetto principale della mia Dissertazione de’ III viri monetali sarà, se il diritto di battere le monete d’oro, ed argento sia stato usurpato, e riservato solo agli Imperatori, e quello de bronzo lasciato dal Senato, ed in quale maniera: tale esamina mi sembra molto necessaria per fissare varij dubij, ed anche varie epoche de’ monumenti antichi, meglio [c. 103v] se n’intenderà VS. IIl.ma quando saprà il motivo, per cui a tale raggionamento mi porta, e la maniera con cui al med.mo m’apiglio. Dubito che l’Opera del P. Froelich non potrà darmi molto lume a riguardo del principale mio oggetto, nulla però se VS. IIl.ma ne avesse un esemplare superfluo, mi farebbe grazia di trasmettermelo, con riceverne da me il prezzo. Lume maggiore mi lusingo riceverà dalla sua risposta alla mia lettera latina, la quale perciò con anzietà sto desiderando. Fin ora non posso dirle, se frà le mie medaglie, si trovi qualchuna apartenente a qualche Persio o Partio, perche tutte quelle, che non entrano nella Serie degl’Imperatori stanno aspettando nel fondo d’una cassetta, l’ultimazione del mio Catalogo delle monete romane, perche allora le prenderò anch’esse in considerazione, e procurerò di farne secondo le mie forze la descrizione. La mia medaglia di Domiziano, non si trova descritta ne da Mezzobarba ne da altri, de quali li scritti fin adesso giunsero alla mia cognizione, mi riservo di trasmettene a VS. IIl.ma il disegno, per ora contentandomi d’assicurarla, che la medaglia genovina, e non patisca accezione alcuna. (Firenze, Biblioteca Marucelliana, BVII, 17, f° 103r-v – online).

References

  1. ^  Mezzabarba Birago, Francesco (1683). Imperatorum romanorum numismata a Pompeio magno ad Heraclium ab Adolfo Occo ne olim congesta, nunc augustorum iconibus, perpetuis historico / Chronologicis notis, plubribusque additamentis illustrata, et aucta. Mediolani: Ex Typographia Ludovici Montiae.
  2. ^  Frölich, Erasmus (1754), Ad numismata regum veterum anecdota aut rariora accessio nova conscripta, Vienna, Typis Ioannis Thomae Trattner, 117 p. and 3 pl. (