Francesco Gottifredi - Leopoldo de' Medici - 1658-7-13

From Fina Wiki


Francesco Gottifredi - Leopoldo de' Medici - 1658-7-13
FINA IDUnique ID of the page  6052
InstitutionName of Institution. Florence, Archivio di Stato
InventoryInventory number. Carteggio d’Artisti, vol. VIII, f° 660
AuthorAuthor of the document. Francesco Gottifredi
RecipientRecipient of the correspondence. Leopoldo de Medici
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . July 13, 1658
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Rome 41° 53' 35.95" N, 12° 28' 58.55" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Peter Fitton
LiteratureReference to literature. Filetti Mazza 1998a, Appendice VII, p. 498-9, p. 217, doc. 115, p. 224, doc. 125, p. 268, doc. 184, p. 300, doc. 2341, Missere Fontana 2009, p. 254, note 1272
KeywordNumismatic Keywords  cleaning, price, vitellius, roman, vespasianus, domitianus, nerva, faustina, maximus, diadumenianus, local finds, julianus, probus, constantius, commodus
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 13 juil. 1658 (de Rome) : un nettoyage bien fait ajoute de la valeur : « doppo ch’io non ho scritto a Vostra Altezza Serenissima, sono capitate qui alcune medaglie di studio, rare e conservatissime, ma il padrone di esse ne prentende prezzi cosi esorbitanti, che dopo un mese che le tiene in vendita, ancora non le ha spacciate. Le migliori di esse sono queste : un Vitellio con Vittoria che scrive in scudo, Vespasiano con Roma resurges, Domiziano col giuramento de’ soldati, Nerva con Roma renascens., Faustina con carro di 2 elefanti e 2 d’argento rare, Massimo e Diad.no Con quest’uomo io non ho mai trattato, non di meno se si mutasse di pensiere e venisse a prezzi raggionevoli, quando cosi piacci a Vostra Altezz, gliele farro vedere, e gliene dirro il mio parere. Oltre queste, si sono in pochi giorni trovate dalla terra altre medaglie buone, e sono in mano di persona più raggionevole, e sono queste : Giuliano Apostata con figure stante grande, ma al solito un poco sottile. Un Costanzo con figura stante, è preggievole, ai piedi Virtus Aug. Un medaglione di Probo con le monete, ed un altro medaglione di Commodo con 2 figure una stante, el’altra giacente con 2 bovi nel mezzo, questo riverso è conservatissimo, ma della testa non posso dar giudizio, non essendo ancora rinettato ; quando tutte saranno polite, se Vostra Altezza gradirà di verderle, le mandarò costì, et avvisaro l’ultimo prezzo con dirgli di ciascuna il mio parere, assicurando Vostra Altezza, che nel procurrli l’avantaggio del prezzo, nel capargli li pezzi degni del suo studio, e dirgli di ciascuna il mio parere, non gli sarrà mai di pregiudizio la perdit anche per altro si fece molto grande della beata memoria del signor Pietro « (Florence, ASF, Carteggio d’Artisti, vol. VIII, f° 660 ; M. Fileti Mazza 1998, Appendice VII, p. 498-9 ; p. 217, doc. 115 ; p. 224, doc. 125 ; p. 268, doc. 184 ; p. 300, doc. 234 ; Missere Fontana 2009, p. 254, note 127).

References

  1. ^ Filetti Mazza 1998a 
  2. ^  Missere Fontana, F. (2009), Testimoni parlanti. Le monete antiche a Roma tra Cinquecento e Seicento, Rome.