Francesco Gottifredi - Peter Fytton - 1651-11-4

From Fina Wiki


Francesco Gottifredi - Peter Fytton - 1651-11-4
FINA IDUnique ID of the page  5910
InstitutionName of Institution. Pesaro, Biblioteca Oliveriana
InventoryInventory number. Ms. 76
AuthorAuthor of the document. Francesco Gottifredi
RecipientRecipient of the correspondence. Peter Fytton
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . November 4, 1651
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Rome 41° 53' 35.95" N, 12° 28' 58.55" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Otto van Zijl, Hubert Goltzius, Fulvio Orsini, Achille Maffei, Francesco I de' Medici, Pier Luigi Manilio, Giacomo Boncompagni, Lelio Pasqualini
LiteratureReference to literature. Missere Fontana 2009, p. 205, note 163, p. 267, note 213, p. 301, note 4051
KeywordNumismatic Keywords  market, flanders, germany, forgeries, roman provincial, nero, roman, galba, vitellius, vespasianus, titus, nerva, coin circulation
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 4 nov. 1651 : sur l’abondance dans les Flandres et en Allemagne de monnaies qu’on ne voit pour ainsi dire jamais à Rome et que pour cette raison il croit suspectes : « il che tanto più mi sa facile a credre quanto che un Religioso che ando Provinciale in Fiandra (nb : Otto van Zijl ?) e Germania bassa a comprarmi tutte quelle medaglie che poteva da quelli paesi me ne mando una quantità la più parte contraffiate e falisficate, fra le quali anco una di quelle che ho notato nella lista che ho fatto di tali medaglie a me sospette, che mando inclusa. Anzi che nel’istesso Tesoro ho notato una quantità di colonie e molte di esse con gran quantità di lettere di Nerone, Galba, Vitellio, Vespasiano, Tito, Nerva, quali sia detto con pace di un tanto autore [Goltzius], io non credo antiche. Sono 34 anni ch’io ho manegiatto e veduot quanto e capitato in Roma, ho veduto cio che 50 anni prima che io commenciassi havvano adunato il C. Farnese, Giacomo Buoncompagni, Fulvio Orsino, il Pasqualino [Lelio], Achille Maffei, il Manilio [Pier Luigi], il Principe di Conca et altri antiquarii, et non vi ho trovato medaglia di simil sorte, se costi anco non si trovassero, come vo suspettando, come sarà credibile de tali sorte di medaglie non siano capitate in mano ad alcuno de’nominati antiquarii, anzi ne meno del Grand Duca Francesco e tutte poi si ritrovino in Fiandra e Germania. Prego percio V.S. a tener memoria di questi miei sospetti mentre va vedendo le medaglie del Grand Duca et infine avisermi quello che lei ne giudica » (voir Missere Fontana 2009, p. 205, note 163, p. 267, note 213, p. 301, note 405).

References

  1. ^  Missere Fontana, F. (2009), Testimoni parlanti. Le monete antiche a Roma tra Cinquecento e Seicento, Rome.