Michele Schiavo - Anonymous -

From Fina Wiki


Michele Schiavo - Anonymous -
FINA IDUnique ID of the page  7556
InstitutionName of Institution. Palermo, Biblioteca Comunale
InventoryInventory number. Qq G 36, n. 34
AuthorAuthor of the document. Michele Schiavo
RecipientRecipient of the correspondence. Anonymous
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year .
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Catania 37° 30' 8.06" N, 15° 5' 14.57" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Jean Foy-Vaillant
LiteratureReference to literature. Foy-Vaillant 16921, Crisa 2010a2
KeywordNumismatic Keywords  roman, didia clara, hilaritas, rarity, state of preservation
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia https://www.academia.edu/770430/A letter of Michele Schiavo describing a coin of Didia Clara Palermo eighteenth century Arctos. Acta Philologica Fennica 44 2010 pp. 99-108 ISSN 0066-6998
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre sans date (de Catane) : « Essendo continuamente da Voi pressato a Comunicarvi qualche cosa di nuovo, che di utile, e diletto, essere possa al mondo letterario, inserendola nelle v(ost)re Memorie, per secondare il v(ost)ro genio, vi dico, che in questi giorni il mio Medagliere à fatto un grande, e singolare acquisto, che così mi giova chiamare la medaglia di seconda grandezza di Didia Clara, non ancora dagli Antiquarj osservata. Ella è di perfettiss.ima conservazione nel diritto, in cui mostra la testa di tal Principessa con attorno la legenda DIDIA CLARA AVG. e da quelle di prima grandezza si differisce alquanto nell'acconciatura de' capelli; Nel rovescio o poi, come nelle grandi, si osserva una donna con ramo di palma nella destra, e col corno dell'abbondanza nella sinistra, e vi si leggono intorno le lettere HILA…E… P… Quantun-[1v]que il rimanente sia corroso, da queste lettere bastantemente comprendesi, doversi leggere, come nelle altre Hilaritas Temporum. Questa mia medaglia, che è d'indubitata antichità, à seco tratto le meraviglie di quanto intendenti di tali studj l'anno osservato. Lo stesso Giovanni Vaillant in queste materie così eccellente, nel suo libro Numismata Imperatorum prestantiora f(oglio) 104. Fa sapere scrivendo della rarità delle medaglie di Didia Clara: eius nummi primi moduli inter raros sedem obtinent; secundi nondum ab antiquitatis inspecta sunt. Credo, che sommo piacere proverete nell'essere il primo a comunicare questa notizia agli eruditi Nummografi, e credo ancora, che in risposta a questa mia mi assicurerete del v(ost)ro gradimento, siccome io vi assicuro, che sono, e sarò sempre. V(ost)ro. (Palermo, Biblioteca comunale, Qq G 36, n. 34, Crisa 2010).

References

  1. ^  Foy Vaillant, Jean (1692), Numismata imperatorum romanorum præstantiora, a Julio Cæsar ad Postumum et Tyrannos. Per Ionnen Vaillant, bellovacensem, doct(orem) med(icum) & seren(issimi) ducis Cenomansium antiquarium. Editio altera emendatior & plurimi rarissimis nummis auctior, à Paris, chez Jombert.
  2. ^  Crisa, A. (2010), "A letter of Michele Schiavo describing a coin of Didia Clara (Palermo, eighteenth century)", Arctos. Acta Philologica Fennica, 44, p. 99-108.