Ottavio Falconieri - Leopoldo de Medici - 1669-4-20

From Fina Wiki


Ottavio Falconieri - Leopoldo de Medici - 1669-4-20
FINA IDUnique ID of the page  4924
InstitutionName of Institution. Florence, Archivio di Stato
InventoryInventory number. Carteggio d’artisti, X, f° 240r et v
AuthorAuthor of the document. Ottavio Falconieri
RecipientRecipient of the correspondence. Leopoldo de Medici
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . April 20, 1669
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Rome 41° 53' 41.28" N, 12° 29' 7.22" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Agostino Monanni, Leonardo Agostini, Francesco Cameli, Giulio Florenzio, Pierre Séguin
LiteratureReference to literature. Giovannini 1979, p. 164, note 46 et 1984, p. 248-9, lettre 1331, Filetti Mazza 1998a, p. 216, doc. 5822
KeywordNumismatic Keywords  roman, claudius gothicus, roman provincial, antinous, hadrian, price, didius julianus, state of preservation, duplicates, duplicates
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 20 avr. 1669 (de Rome) : » Al Monanni ho fatto consegnare hoggi uno scatolino, ennovi il medaglione di Claudio Gothico insieme con le due medaglie di Antinoo e d’Hadriano che ho havutte hoggi dall’Agostini per le quali ho fatto un ordine di scudi sette, non havendo stimato bene di guardarla con esso lui a uno scudo di più, tanto maggiormente che queste due medaglie meritano qualche cosa di più per l’allusione che hanno insieme alla medesima favola. (...) Ho ricevuto questa mattina insieme con la benignissima di V(ostra) A(ltezza) il Didio Giuliano et, havendolo portato subito al Cammeli, egli se n’è rallegrato come della maggior grazia che havesse potuto fargli V(ostra) A(ltezza), sperando di liberarsi con esso delle molestie del Florenzii, il quale l’inquietava più che mai. La stima delle medaglie, segnate da V(ostra) A(ltezza) nella nota dell’Agostini ascende a scudi dugento cinquantotto secondo il Cammeli, con la riserva di quel più o meno che possa importare l’esser le sudette medaglie più o meno conservate. Il prezzo del resto ascende a scudi dugento sessantotto, in tutto scudi 526. Il parere però del Cammeli e mio è che, giaché l’Agostini è risoluto di non voler vender se non ogni cosa insieme, V(ostra) A(ltezza) stenterà di molto et anche spenderà più per havere quelle che le mancano, potrà megliorare il suo studio con ritenere le più conservate e dar via le doppie, delle quali non sarà difficile il far esito. Circa al prezzo io non ne ho voluto fare istanza alcuna all’Agostini per non avanzarmi ad altro senza nuovo ordine di V(ostra) A(ltezza), è ben vero ch’io mi ricordo di haver sentito dire più volte all’Abb(at)e Seguino, quando era qua, che egli haveva ricusate da lui centocinquanta doppie e, s’io non m’inganno, credo ch’egli ne pretenda dugento, ma con V(ostra) A(ltezza) credo che si metterà poi alle cose del dovere. Ricordo a V(ostra) A(ltezza) il mandar quanto prima l’indice delle medaglie d’oro per non incorrere di nuovo in comprare duplicati...» (Firenze, ASF, Carteggio d’artisti, X, f° 240r et v; L. Giovannini 1979, p. 164, note 46 et 1984, p. 248-9, lettre 133 et Fileti Mazza 1998, p. 216, doc. 582).

RemarksRemarks regarding the annotation. (fr)

Note 7: Da una lettera dell’Agostini ad un segretario di Leopoldo risulta che le due «medaglie» erano greche e ben conservate. La moneta con effigie di Adriano recava nel rovescio il «bue Api il quale tiene nel lato destro una luna» mentre la moneta con Antinoo presentava il «bue et una stella o vero il sole sopra la schiena con le lettere greche che dicono . Poiché l’analogia dei temi rappresentati sui rovesci poteva avvalorarne l’acquisto, l’Agostini inviava «un poco di trattato di questi due animali che ne fa il Marcellino parlando delle cose di Egitto» (Carteggio d’artisti, XVII, c. 618). [Rien sur ces monnaies dans Fileti Mazza] (fr)

References

  1. ^  Giovannini, L. (1979), "Notizie sulle medaglie della collezione Agostini acquistate dal Cardinale Leopoldo de’ Medici", Rivista italiana di numismatica, 81, pp. 155-176.
  2. ^ Filetti Mazza 1998a