Difference between revisions of "Ambrogio Besozzi - Giuseppe Magnavacca - 1699-6-3"

From Fina Wiki
 
(2 intermediate revisions by the same user not shown)
Line 7: Line 7:
 
|Place=Milan
 
|Place=Milan
 
|Coordinates=45.4668, 9.1905
 
|Coordinates=45.4668, 9.1905
|Associated persons=Jeanne-Baptiste d'Albert de Luynes; Francesco Antonio Renzi
+
|Associated persons=Jeanne-Baptiste d'Albert de Luynes; Francesco Antonio Renzi; Charles-Joseph-Procope de Ligne
 
|Literature=Missere Fontana 2012, p. 249, note 81
 
|Literature=Missere Fontana 2012, p. 249, note 81
 +
|Numismatic keyword=collection; forgeries
 +
|CorrespondenceLanguage=Italian
 
|Grand document=Lettre du 3 juin 1699 (de Milan) : « L’amico nostro Carrara mi disse anche di haver visto madama di Verrua, tutto il suo copioso studio di medaglie et una grandissima quantità di pasticci mandati del Amico nostro di Roma (Renzi), qualle per quanto si vede è ancora in gratia di detta dama, abenché la medesima l’abbi richiamato a Torino et elli si scusa di essere agravato d’indisposizione tale che non puole per qualche tempo moversi di Roma, havendo ahuto ordine lo stesso Carrara di sfiorare lo studio di tutte le medaglie false et in questo suo viaggio raccogliere cio che mancherà » (Archivio di Stato di Bologna, FMC, IV, 18/678 ; voir Missere Fontana 2012, p. 249, note 81).
 
|Grand document=Lettre du 3 juin 1699 (de Milan) : « L’amico nostro Carrara mi disse anche di haver visto madama di Verrua, tutto il suo copioso studio di medaglie et una grandissima quantità di pasticci mandati del Amico nostro di Roma (Renzi), qualle per quanto si vede è ancora in gratia di detta dama, abenché la medesima l’abbi richiamato a Torino et elli si scusa di essere agravato d’indisposizione tale che non puole per qualche tempo moversi di Roma, havendo ahuto ordine lo stesso Carrara di sfiorare lo studio di tutte le medaglie false et in questo suo viaggio raccogliere cio che mancherà » (Archivio di Stato di Bologna, FMC, IV, 18/678 ; voir Missere Fontana 2012, p. 249, note 81).
 
}}
 
}}

Latest revision as of 16:54, 17 September 2019


Ambrogio Besozzi - Giuseppe Magnavacca - 1699-6-3
FINA IDUnique ID of the page  1661
InstitutionName of Institution. Bologna, Archivio di Stato
InventoryInventory number. FMC, IV, 18/678
AuthorAuthor of the document. Ambrogio Besozzi
RecipientRecipient of the correspondence. Giuseppe Magnavacca
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . June 3, 1699
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Milan 45° 28' 0.48" N, 9° 11' 25.80" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Jeanne-Baptiste d'Albert de Luynes, Francesco Antonio Renzi, Charles-Joseph-Procope de Ligne
LiteratureReference to literature. Missere Fontana 2012, p. 249, note 811
KeywordNumismatic Keywords  collection, forgeries
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

Lettre du 3 juin 1699 (de Milan) : « L’amico nostro Carrara mi disse anche di haver visto madama di Verrua, tutto il suo copioso studio di medaglie et una grandissima quantità di pasticci mandati del Amico nostro di Roma (Renzi), qualle per quanto si vede è ancora in gratia di detta dama, abenché la medesima l’abbi richiamato a Torino et elli si scusa di essere agravato d’indisposizione tale che non puole per qualche tempo moversi di Roma, havendo ahuto ordine lo stesso Carrara di sfiorare lo studio di tutte le medaglie false et in questo suo viaggio raccogliere cio che mancherà » (Archivio di Stato di Bologna, FMC, IV, 18/678 ; voir Missere Fontana 2012, p. 249, note 81).

References

  1. ^  Missere Fontana, F. (2012), "Antiquari da pasticci : mercanti itineranti nei carteggi del Seicento", Numismatica e Antichità Classiche, 41, pp. 243-258.