Difference between revisions of "Antonio Agustin - Onofrio Panvinio - 1558-5-2"

From Fina Wiki
(Created page with "{{Correspondence |Author=Antonio Agustin |Recipient=Onofrio Panvinio |Correspondence date=1558/05/02 |Place=Vienna |Coordinates=48.20835, 16.3725 |Associated persons=Jacopo St...")
 
 
Line 5: Line 5:
 
|Place=Vienna
 
|Place=Vienna
 
|Coordinates=48.20835, 16.3725
 
|Coordinates=48.20835, 16.3725
|Associated persons=Jacopo Strada; Wolfgang Lazius
+
|Associated persons=Jacopo Strada; Wolfgang Lazius; Ferdinand I of Holy Roman Empire
|Literature=Andrés 1804, Lettre XXIX, p. 314-317
+
|Literature=Lazius 1558; Andrés 1804, Lettre XXIX, p. 314-317; Carbonell i Manils 1992-1993, p. 173, note 16.
 +
|Numismatic keyword=Roman; Pescennius; Carausius; Vetranius; Antony; forgeries; book; Vitellius; Titus
 +
|CorrespondenceLanguage=Italian
 
|Link=https://archive.org/details/bub_gb_bmg74YFCvlIC/page/n487
 
|Link=https://archive.org/details/bub_gb_bmg74YFCvlIC/page/n487
|Grand document=Lettre du 2 mai 1558 (de Vienne) : « Reverendo Padre carissimo. Se ben non vedo votre lettere mi ricordo di voi, e vi scrivo cose di vostro appetito […] In una medaglia d’argento dell’imperator Ferd. I : IMP. CAES. C. PESC. NIGER. IVST. AV. & dal rovescio BONAE. SPEI. Che dite di questa ? non mi avresti pagato qualche cosa per mancia ? Avvertite pur, che non ci sono i punti, nè in questa, nè in quelle che abbiamo in Roma, ma questa chiarisce non dirsi Nigerius, nè manco Niger Pius, ma Niger Justus Augustus. Sapiate ancor, che ho visto infinite medaglie dell’imperatore, e vedrò molte altre, ed è cosa degan di venrile a vedere. Io vi farò intender delle cose rare. Una d’argento Carausio IMP. CARAVSIVS P. F. Aug. e poi dall’altra parte FELICITA. AVG. per dir felicitas. Un altra rara DN VETRANIO PF AVG. Victoria Augustorum. Un M. Antonio, come molte altre delle legioni LEG. XVIII. LYBICAE. Una di Augusto IMP. CAESAR. DIVI. F. COS. VI. LIBERTATIS. P. R. VINDEX. E dall’altro canto PAX., pur dubito, che sia moderna. Una di M. Antonio un poco guasta. M. ANTON. COS. III. IMP. IIII. Dalla parte SCARPIMP. ANTONIVS AUG. dell’una parte è un Bacco ovvero M. Antonio cornuto, dell’altra una Vittoria. Vorrei saper se avesti visto un’altra, e che vuol dire quel SCARPV IMP. Forse SCAVR. Praef. Vig. Imperatoris, ma non mi piace. Un’altra consulare, che dietro la testa dice OSCA e daltro canto DOM. COS. ITE. IMP. Ho trovato un DN. JOHANNES P. F. AVG. ed altre che vi farò intender poi. Sappiate che sua M. Cesarea voleva far stampare le mie medaglie, anzi sono in gran parte stampate malissime, e Volfango Lazio quel Medico delli libri grandi di Rep. Rom. E delle migrationi, aveva la cura, e un altro Camarier dell’Imperatore e in Francfordia mostrò la stampa a Giacomo Strada, il quale subito trovò alcuni errori, e poi io ho trovato, che c’è poco di buono, e così manderemo a monte la stampa, e faremo far un’altra, che sara forse pegiore. Se venite qua, ci sarà ancora per voi. Volfango è molto antiquario, e buona persona ; e di tutto quello che si trovarà di antiquo vi darò aviso. Ma scrivete ancor voi qualche cosa di recrear la mente, e desidero veder le votre stampe. State sano. Di Vienna a due di Maggio 1558. Tutto vostra A. A. Scrivendo questa mi son capitate due medaglie d’argento con un rovescio simile di Vitgellio e di Tito. Una tripode con un pesce di sopra e di sotto un uccello. Desidero saper se apartiene a ludi saeculari, ovvero a qualche altra cosa di XV viri e perchè. A. VITELLIVS. GERM. IMP. AVG. TR. P. / XV. VIR. SACR. FAC. / IMP. TITVS. CAES. VESPASIAN. AVG. P. M. / TR. P. IX. IMP. XV. COS. VIII. P. P. » (Andrès 1804, Lettre XXIX, p. 314-317).
+
|Grand document=Lettre du 2 mai 1558 (de Vienne) : « Reverendo Padre carissimo. Se ben non vedo votre lettere mi ricordo di voi, e vi scrivo cose di vostro appetito […] In una medaglia d’argento dell’imperator Ferd. I : IMP. CAES. C. PESC. NIGER. IVST. AV. & dal rovescio BONAE. SPEI. Che dite di questa ? non mi avresti pagato qualche cosa per mancia ? Avvertite pur, che non ci sono i punti, nè in questa, nè in quelle che abbiamo in Roma, ma questa chiarisce non dirsi Nigerius, nè manco Niger Pius, ma Niger Justus Augustus. Sapiate ancor, che ho visto infinite medaglie dell’imperatore, e vedrò molte altre, ed è cosa degan di venrile a vedere. Io vi farò intender delle cose rare. Una d’argento Carausio IMP. CARAVSIVS P. F. Aug. e poi dall’altra parte FELICITA. AVG. per dir felicitas. Un altra rara DN VETRANIO PF AVG. Victoria Augustorum. Un M. Antonio, come molte altre delle legioni LEG. XVIII. LYBICAE. Una di Augusto IMP. CAESAR. DIVI. F. COS. VI. LIBERTATIS. P. R. VINDEX. E dall’altro canto PAX., pur dubito, che sia moderna. Una di M. Antonio un poco guasta. M. ANTON. COS. III. IMP. IIII. Dalla parte SCARPIMP. ANTONIVS AUG. dell’una parte è un Bacco ovvero M. Antonio cornuto, dell’altra una Vittoria. Vorrei saper se avesti visto un’altra, e che vuol dire quel SCARPV IMP. Forse SCAVR. Praef. Vig. Imperatoris, ma non mi piace. Un’altra consulare, che dietro la testa dice OSCA e daltro canto DOM. COS. ITE. IMP. Ho trovato un DN. JOHANNES P. F. AVG. ed altre che vi farò intender poi. Sappiate che sua M. Cesarea voleva far stampare le mie medaglie, anzi sono in gran parte stampate malissime, e Volfango Lazio quel Medico delli libri grandi di Rep. Rom. E delle migrationi, aveva la cura, e un altro Camarier dell’Imperatore e in Francfordia mostrò la stampa a Giacomo Strada, il quale subito trovò alcuni errori, e poi io ho trovato, che c’è poco di buono, e così manderemo a monte la stampa, e faremo far un’altra, che sara forse pegiore. Se venite qua, ci sarà ancora per voi. Volfango è molto antiquario, e buona persona ; e di tutto quello che si trovarà di antiquo vi darò aviso. Ma scrivete ancor voi qualche cosa di recrear la mente, e desidero veder le votre stampe. State sano. Di Vienna a due di Maggio 1558. Tutto vostra A. A. Scrivendo questa mi son capitate due medaglie d’argento con un rovescio simile di Vitellio e di Tito. Una tripode con un pesce di sopra e di sotto un uccello. Desidero saper se apartiene a ludi saeculari, ovvero a qualche altra cosa di XV viri e perchè. A. VITELLIVS. GERM. IMP. AVG. TR. P. / XV. VIR. SACR. FAC. / IMP. TITVS. CAES. VESPASIAN. AVG. P. M. / TR. P. IX. IMP. XV. COS. VIII. P. P. » (Andrès 1804, Lettre XXIX, p. 314-317).
 
}}
 
}}

Latest revision as of 06:11, 30 August 2019


Antonio Agustin - Onofrio Panvinio - 1558-5-2
FINA IDUnique ID of the page  1076
InstitutionName of Institution.
InventoryInventory number.
AuthorAuthor of the document. Antonio Agustin
RecipientRecipient of the correspondence. Onofrio Panvinio
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . May 2, 1558 JL
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Vienna 48° 12' 30.06" N, 16° 22' 21.00" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Jacopo Strada, Wolfgang Lazius, Ferdinand I of Holy Roman Empire
LiteratureReference to literature. Lazius 15581, Andrés 1804, Lettre XXIX, p. 314-3172, Carbonell i Manils 1992-1993, p. 173, note 16.3
KeywordNumismatic Keywords  roman, pescennius, carausius, vetranius, antony, forgeries, book, vitellius, titus
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia https://archive.org/details/bub gb bmg74YFCvlIC/page/n487
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

Lettre du 2 mai 1558 (de Vienne) : « Reverendo Padre carissimo. Se ben non vedo votre lettere mi ricordo di voi, e vi scrivo cose di vostro appetito […] In una medaglia d’argento dell’imperator Ferd. I : IMP. CAES. C. PESC. NIGER. IVST. AV. & dal rovescio BONAE. SPEI. Che dite di questa ? non mi avresti pagato qualche cosa per mancia ? Avvertite pur, che non ci sono i punti, nè in questa, nè in quelle che abbiamo in Roma, ma questa chiarisce non dirsi Nigerius, nè manco Niger Pius, ma Niger Justus Augustus. Sapiate ancor, che ho visto infinite medaglie dell’imperatore, e vedrò molte altre, ed è cosa degan di venrile a vedere. Io vi farò intender delle cose rare. Una d’argento Carausio IMP. CARAVSIVS P. F. Aug. e poi dall’altra parte FELICITA. AVG. per dir felicitas. Un altra rara DN VETRANIO PF AVG. Victoria Augustorum. Un M. Antonio, come molte altre delle legioni LEG. XVIII. LYBICAE. Una di Augusto IMP. CAESAR. DIVI. F. COS. VI. LIBERTATIS. P. R. VINDEX. E dall’altro canto PAX., pur dubito, che sia moderna. Una di M. Antonio un poco guasta. M. ANTON. COS. III. IMP. IIII. Dalla parte SCARPIMP. ANTONIVS AUG. dell’una parte è un Bacco ovvero M. Antonio cornuto, dell’altra una Vittoria. Vorrei saper se avesti visto un’altra, e che vuol dire quel SCARPV IMP. Forse SCAVR. Praef. Vig. Imperatoris, ma non mi piace. Un’altra consulare, che dietro la testa dice OSCA e daltro canto DOM. COS. ITE. IMP. Ho trovato un DN. JOHANNES P. F. AVG. ed altre che vi farò intender poi. Sappiate che sua M. Cesarea voleva far stampare le mie medaglie, anzi sono in gran parte stampate malissime, e Volfango Lazio quel Medico delli libri grandi di Rep. Rom. E delle migrationi, aveva la cura, e un altro Camarier dell’Imperatore e in Francfordia mostrò la stampa a Giacomo Strada, il quale subito trovò alcuni errori, e poi io ho trovato, che c’è poco di buono, e così manderemo a monte la stampa, e faremo far un’altra, che sara forse pegiore. Se venite qua, ci sarà ancora per voi. Volfango è molto antiquario, e buona persona ; e di tutto quello che si trovarà di antiquo vi darò aviso. Ma scrivete ancor voi qualche cosa di recrear la mente, e desidero veder le votre stampe. State sano. Di Vienna a due di Maggio 1558. Tutto vostra A. A. Scrivendo questa mi son capitate due medaglie d’argento con un rovescio simile di Vitellio e di Tito. Una tripode con un pesce di sopra e di sotto un uccello. Desidero saper se apartiene a ludi saeculari, ovvero a qualche altra cosa di XV viri e perchè. A. VITELLIVS. GERM. IMP. AVG. TR. P. / XV. VIR. SACR. FAC. / IMP. TITVS. CAES. VESPASIAN. AVG. P. M. / TR. P. IX. IMP. XV. COS. VIII. P. P. » (Andrès 1804, Lettre XXIX, p. 314-317).

References

  1. ^  Laz, W. (1558), Commentariorum vetustorum numismatum … specimen exile, Vienna, Michael Zimmerman.
  2. ^  Andrés, J. (1804), Antonii Augustini Epistolae Latinae et Italicae nunc primum editae a Joanne Andresio, Parme.
  3. ^  Carbonell i Manils (1992-1993), "Fulvio Orsini i Antonio Agustín, precursores de la moderna numismática", Annals de llnstitut dEstudis Gironins (Girona), XXXII, p. 169-186.