The FINA wiki is currently being maintained. You can safely read all content, but please don't edit anything here!

Apostolo Zeno - Pier Caterino Zeno - 1727-7-19 (first part)

From Fina Wiki
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)


Apostolo Zeno - Pier Caterino Zeno - 1727-7-19 (first part)
FINA IDUnique ID of the page  10891
InstitutionName of Institution. Florence, Biblioteca Medicea Laurenziana
InventoryInventory number. Fondo Ashburnham, Ms. 1788, lettre n° 532, cc. 247 r-v
AuthorAuthor of the document. Apostolo Zeno
RecipientRecipient of the correspondence. Pier Caterino Zeno
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . July 19, 1727
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Vienna 48° 12' 30.06" N, 16° 22' 21.00" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Jean Foy-Vaillant
LiteratureReference to literature. Foy-Vaillant 1682b1, Tomassoni 20212
KeywordNumismatic Keywords  collection numbers, venetian market, forgeries, forger, recutting, gordianus, roman, roman republican, roman provincial, greek, unpublished coins
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

Lettre du 19 juillet 1727 (de Vienne): "In niun luogo veramente son più medaglie che in Venezia : ma Venezia ancora abbonda più d’ogn’altra città di medaglie false, e convien ben guardarsene. Impostori anche in oggi non ce ne mancano, e cotesti rivenditori san molto bene metter in uso il bulino, ed il getto. Più volte han cercato d’ingannarmi : ma loro, fuorchè una volta con due medaglie nei primi mesi che ho dati a sì fatto studio, è andato sempre mai fallito il disegno. La medaglia di Gordiano Pio (Gordiano III, ndr) con l’epigrafe VIRTVTI AVGVSTI, e con l’Ercole appoggiato alla clava, è delle più comuni, e la tengo. Quando vi viene proposto di scrivermi sopra qualche medaglia, dai due tomi del Vaillant in 4. intitolati Numismata Impp. etc. il primo de’ quali espone le medaglie in grande e in mezzano bronzo oltre a medaglioni, e l’altro quelle in argento e in oro, potrete in qualche modo assicurarvi, se sono del numero delle rare, e delle insigni. Primieramente egli vi dirà in generale, se per la testa sono rare o comuni quelle del tale Augusto, Augusta, Cesare, etc. e poi con ordine alfabetico preso dalle leggende dei rovesci, vi accennerà, se la tale o tal medaglia sia rara in argento, se in oro, o se in ambo i metalli. L’ordine della rarità specificata da lui è ne’ seguenti termini. 1. Non obvius. 2. Rarus. 3. Inter rariores. 4. Rarissimus. 5. Praestantissimus, Eximus, Singularis proestantiae. Io vi vorrei fare antiquario per mio vantaggio : ma non so se mi riuscirà, perché ne avreste disgusto. Se per altro poteste vedere il mio studio, so che ve ne stupireste. Eccovi in ristretto la qualità e il numero, che ne ho raccolto finora.

 Consolari in argento e in metallo in circa: n. 300; 
 Imperiali in oro: n. 184; 
               in argento in circa: n. 1500; 
               in bronzo di prima grandezza, fra 
               le quali intorno a 50. Medaglioni c.: n. 1000;       
 Tra Greche e latine 
               in bronzo di seconda grandezza 
               tra Greche e Latine: n. 1700; 
               in bronzo di terza grandezza 
               tra Greche e latine circa: n. 800; 
 Di popoli Greci, di Colonie, di Re 
               barbari in vario metallo: n. 300; 

sicché ne tengo intorno a 6000. Fra le Imperiali ne sono parecchie battute nelle Colonie Latine e Greche, del Romano Imperio : ma elleno essendo comunemente assai rare, non è sì facile il poterne avere. Le Greche non sono di egual rarità, ma pure ve ne ha minor numero, che delle Latine, anche ne’ più fioriti musei. Le mie Greche Imperiali arrivano a 700. il che non è poco ; e fra queste ve ne saranno più di quattrocento inedite" (Florence, BmLFA, Ms. 1788, lettre n° 532, cc. 247 r. e v; Tomassoni 2021).

References

  1. ^  Foy-Vaillant, Jean (1682), Numismata imperatorum romanorum præstantiora, a Julio Cæsar ad Postumum et Tyrannos. Per Ionnen Vaillant, bellovacensem, doct(orem) med(icum) & Regium antiquarium, à Paris, chez Moette.
  2. ^  Tomassoni, Roberto (2021), La collezione numismatica di Apostolo Zeno, PhD, Venice.