Francesco Gottifredi - Leopoldo de' Medici - 1660-11-20

From Fina Wiki
Revision as of 23:41, 11 March 2020 by FDeCallatay (talk | contribs) (Created page with "{{Correspondence |Institution=Florence, Archivio di Stato |Inventory=Carteggio d’artisti, VIII, f° 700 |Author=Francesco Gottifredi |Recipient=Leopoldo de Medici |Correspon...")
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)


Francesco Gottifredi - Leopoldo de' Medici - 1660-11-20
FINA IDUnique ID of the page  6075
InstitutionName of Institution. Florence, Archivio di Stato
InventoryInventory number. Carteggio d’artisti, VIII, f° 700
AuthorAuthor of the document. Francesco Gottifredi
RecipientRecipient of the correspondence. Leopoldo de Medici
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . November 20, 1660
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Rome 41° 53' 35.95" N, 12° 28' 58.55" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation.
LiteratureReference to literature. Filetti Mazza 1998a, p. 40, Molinari 2004, p. 133, note 511
KeywordNumismatic Keywords  forgeries, otacilla, recutting, julia mamaea, roman
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 20 nov. 1660 (de Rome) : « Vista e ben considerata da me, devo drile per verità, cosi commandandomi Vostra Altezza, come la medaglia è antica ma è stata falsificata, era credo io una medaglia d’Otacilla, tale essendo il profilo del volto e l’acconciatura de’ capelli, ma vi è stata con il rotino abbassato tutto il piano, et poi ricavatone quelle lettere che sono piacute all’arteficie, si cognosce ciò per tutto, ma più evidentemente nel piano sotto le prime quattro lettere FAB.O, oltre che le lettere rincavate non sono conformi a quelle che si usavano in quei tempi, come potrà Vostra Altezza certificarsene se osserverà le lettere delle medaglie d’oro et d’argento di Mamea che fu poco avanti, e di quelle di Otacilla che fu un poco doppo. Concludo pero che tal medaglia è falsificata securamente » (Firenze, ASF, Carteggio d’artisti, VIII, f° 700 ; M. Fileti Mazza 1998, p. 40, Molinari 2004, p. 133, note 51).

References

  1. ^ Filetti Mazza 1998a