Francesco de' Ficoroni - Antonio Francesco Gori - 1732-9-13

From Fina Wiki
Revision as of 22:05, 2 November 2019 by FDeCallatay (talk | contribs)
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)


Francesco de' Ficoroni - Antonio Francesco Gori - 1732-9-13
FINA IDUnique ID of the page  5184
InstitutionName of Institution. Florence, Biblioteca Marucelliana
InventoryInventory number. AL XII, f° 85r-85v
AuthorAuthor of the document. Francesco de' Ficoroni
RecipientRecipient of the correspondence. Antonio Francesco Gori
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . September 13, 1732
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Rome 41° 53' 41.28" N, 12° 29' 7.22" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Alessandro Albani, Carlo Strozzi, Francesco Bianchini, Filippo Antonio Gualtieri
LiteratureReference to literature.
KeywordNumismatic Keywords  market, smyrna, alexandria, local finds
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

-Lettre du 13 septembre 1732 (de Rome): “Il gradimento, che si compiace di esprimermi nella sua cortese de 10 corrente su le copie d’iscrizioni trasmesseli, è per mera sua bontà, e dice benis.mo che le due mi furono communicate o saranno edite, o non sicure d’esser ben trascritte; Io veramente, posso gloriarmene di poterlene mandare le copie tali quali sono su le lapidi mie originali, che sono molte, e meritevoli delle di lei eruditissime note, ma oltre che trovandosi impiegato nella composizione del 2° Tomo Fiorentino, e che però non ne è affrettato, anche Io per mia disgrazia non sono fuori dalla vessazione causatami da emulazione per supposti fatti a Nro Signore, che Io compri tutto, e tutto mandi fuori, e benché, me ne abbiano ritrovato Innocente, e che m’abbiano ritrovato gran copia di cose varie antiche, e solo abbian trovato missione di alcune medaglie in Francia, e in Vienna, e al contrario io n’abbia fatte venire dalla Smirne, da Alessandria d’Egitto, dalli Regni di Napoli, Sicilia, e da altri porti, con che n’arricchii Roma, e all’Em.mi defonti Gualtieri, Ansidei, [¿], Strozzi, Bianchini, e q.o Em.mo D. Alessandro Albani” (Firenze, Biblioteca Marucelliana, AL XII, f° 85r-85v – online).