Difference between revisions of "Nicolas-Claude Fabri de Peiresc - Paolo Gualdo - 1617-8-22"

From Fina Wiki
 
(2 intermediate revisions by 2 users not shown)
Line 1: Line 1:
 
{{Correspondence
 
{{Correspondence
|Institution=Venice, Biblioteca Marciana
+
|Institution=Venice, Biblioteca Nazionale Marciana
|Inventory=IT. X, 68 [= 6401] cc. 97r-98v
+
|Inventory=Ms. It. X, 68 (= 6401) cc. 97r-98v
 
|Author=Nicolas-Claude Fabri de Peiresc
 
|Author=Nicolas-Claude Fabri de Peiresc
|Recipient=Paulo Gualdo
+
|Recipient=Paolo Gualdo
 
|Correspondence date=1617/08/22
 
|Correspondence date=1617/08/22
 
|Place=Paris
 
|Place=Paris
 
|Coordinates=48.8567, 2.35146
 
|Coordinates=48.8567, 2.35146
 
|Associated persons=Giovanni Mocenigo
 
|Associated persons=Giovanni Mocenigo
|Literature=Baglioni 1744, p. 292-295
+
|Literature=Baglioni 1744, p. 292
 
|Numismatic keyword=theft; greek
 
|Numismatic keyword=theft; greek
 
|CorrespondenceLanguage=Italian
 
|CorrespondenceLanguage=Italian
|Grand document=-Lettre du 22 août 1617 (de Paris) : « Due lettere di V. S. Illustre de 3. e 22. Luglio, mi sono venute oggi sotto una coperta dell'Illustre Sign Lorenzo, per manº del gentilissimo Sign. Padavini Segretario dell'Eccellentissimo Sig. Ottaviano, in risposta delle quali ho da condolermi seco, prima della perdita di quel preziosissimo studio di Medaglie, ed altre antichità dell'Illustriss. Sign. Gio. Mocenigo, che io veggio essergli stato rubato con tanta altra roba. Di che mi dispiace sommamente, sapendo quante cose eccellenti c'erano, e sopra tutto di Medaglie greche ». (Venezia, Biblioteca Marciana, IT. X, 68 [= 6401] cc. 97r-98v ; Baglioni 1744, p. 292-295).
+
|Grand document=Lettre du 22 août 1617 (de Paris): "Due lettere di V. S. Illustre de' 3. e 22. Luglio, mi sono venute oggi sotto una coperta dell'Illustre Sign. Lorenzo, per mano del gentilissimo Sign. Padavini Segretario dell'Eccellentissimo Sig. Ottaviano, in risposta delle quali ho da condolermi seco, prima della perdita di quel preziosissimo studio di Medaglie, ed altre antichità dell'Illustriss. Sign. Gio: Mocenigo, che io veggio essergli stato rubato con tanta altra roba. Di che mi dispiace sommamente, sapendo quante cose eccellenti c'erano, e sopra tutto di Medaglie greche" (BnM, Ms. It. X, 68 (= 6401) cc. 97r-98v; Baglioni 1744, p. 292).
 
}}
 
}}

Latest revision as of 19:12, 2 December 2021


Nicolas-Claude Fabri de Peiresc - Paolo Gualdo - 1617-8-22
FINA IDUnique ID of the page  7675
InstitutionName of Institution. Venice, Biblioteca Nazionale Marciana
InventoryInventory number. Ms. It. X, 68 (= 6401) cc. 97r-98v
AuthorAuthor of the document. Nicolas-Claude Fabri de Peiresc
RecipientRecipient of the correspondence. Paolo Gualdo
Correspondence dateDate when the correspondence was written: day - month - year . August 22, 1617
PlacePlace of publication of the book, composition of the document or institution. Paris 48° 51' 24.12" N, 2° 21' 5.26" E
Associated personsNames of Persons who are mentioned in the annotation. Giovanni Mocenigo
LiteratureReference to literature. Baglioni 1744, p. 2921
KeywordNumismatic Keywords  theft, greek
LanguageLanguage of the correspondence Italian
LinkLink to external information, e.g. Wikpedia
Map
Loading map...
Grand documentOriginal passage from the "Grand document".

Lettre du 22 août 1617 (de Paris): "Due lettere di V. S. Illustre de' 3. e 22. Luglio, mi sono venute oggi sotto una coperta dell'Illustre Sign. Lorenzo, per mano del gentilissimo Sign. Padavini Segretario dell'Eccellentissimo Sig. Ottaviano, in risposta delle quali ho da condolermi seco, prima della perdita di quel preziosissimo studio di Medaglie, ed altre antichità dell'Illustriss. Sign. Gio: Mocenigo, che io veggio essergli stato rubato con tanta altra roba. Di che mi dispiace sommamente, sapendo quante cose eccellenti c'erano, e sopra tutto di Medaglie greche" (BnM, Ms. It. X, 68 (= 6401) cc. 97r-98v; Baglioni 1744, p. 292).

References

  1. ^  Baglioni (ed.) (1744), Lettere d'uomini illustri che fiorirono nel principio del secolo decimosettimo, nella stamperia Baglioni, Venice.